FOTOGRAFIA

CLASSE II

CLASSE III

Still life pubblicitaria

Ho deciso di fotografare due profumi differenti:
Il primo è quello che reputo esteticamente più complesso e singolare.
Il secondo ha una forma più semplice e comune, ma ciò che lo rende interessante è il contenuto brillantinato.
Lo scopo è quello di creare una fotografia che riesca a interpretare la fragranza elegante e passionale di questi due profumi.

Still life personale

L’estate è il periodo che più amo. Non c’è cosa migliore che bersi una bella spremuta d’arancia fresca per rinfrescarsi dal caldo di una tipica estate italiana.
Ho realizzato una foto ricca di colori caldi ed estivi, che trasmette carica ed energia, ma allo stesso tempo che da' un senso di ristoro e di freschezza
ricca di elementi naturali.

Foto concettuale

"Parole indelebili"

La società ormai ci classifica, proprio come avviene nei prodotti: ciccione, magro, perdente, stupido, balena…
Queste classificazioni col tempo ci macchiano dentro, alcune fanno talmente male da non riuscire più a cancellarle del tutto,
rimangono indelebili e dobbiamo imparare a conviverci per sempre. Per certi individui, a volte, è talmente forte il dolore che si prova, da non riuscire più a vivere questa vita. Ma nella maggior parte dei casi, con il passare del tempo ci accorgeremo che ciò per cui venivamo classificati in modo negativo,
è ciò che ci distingue dagli altri, ciò di cui gli altri ci facevano vergognare in realtà sono le nostre caratteristiche, quelle che ci rendono unici.

"Libertà soffocata"

Questa fotografia può assumere 2 significati:
- Ansie, preoccupazioni, responsabilità che ci opprimono ogni giorno, ci portano, per così dire, al “soffocamento”.
Cerchiamo di liberarci per poter ricominciare a respirare e a vivere, ma raramente riusciamo nell’impresa.
- Molte volte c’è qualcuno che vuole “proteggerci”, forse un po’ troppo, in modo eccessivo, sottoponendoci così alla cosiddetta campana di vetro.
Questa campana opprimente ci priva di vivere come vorremmo, per avere un minimo di libertà, quindi, siamo costretti a romperla,
rischiando di farci del male e di rimanere intrappolati in essa.

"Pasto: 30 cm di aria"

"Mi guardo allo specchio e vedo quella pancia, quelle cosce e che dire di quei fianchi, così larghi e pieni di grasso.
Non ne posso più, ogni giorno mi vedo sempre più cicciona, salterò il pranzo oggi.
No non mi va di cenare, poi ho già mangiato stamattina, voglio essere come le modelle di Instagram.
Sono due giorni che non mangio, mi guardo allo specchio e mi vedo peggio di prima, sembro il doppio.
Sono arrivata a perdere 13 kg in due settimane, sono contenta?
Se solo fossi in vita per rendermene conto…"